News

L’ondata di nuove competenze che sta investendo i tribunali delle imprese rischia di mettere in pericolo una realtà che, nonostante performance ancora buone, già non è più indenne dai mali della giustizia italiana: tempi che si allungano e arretrato in crescita...
Nelle intenzioni pubblicizzate, sono «disposizioni in materia di semplificazione e trasparenza». Ma nella sezione così intitolata delle proposte di modifica al Codice della strada - su...
Lo hanno chiamato «salva motociclisti» ed era atteso da almeno dieci anni, quando il ministero delle Infrastrutture costituì il primo gruppo di lavoro sul tema delle protezioni da mettere vicino all’asfalto per evitare che la testa di chi cade da una moto possa incastrarsi sotto il guard-rail o sbattere su superfici di forma pericolosa...
La sanzione scatta per la lesione del diritto del minore ad avere presenti nella sua vita entrambi i genitori...
La law firm internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners ha acquisto un team di 15 professionisti guidati dai soci Antonio Segni e Andrea Mazziotti. I due noti avvocati e il loro team lasciano lo studio Lombardi, dove erano soci da qualche anno...
Per i giudici il gesto, che evoca valori politici di discriminazione razziale e di intolleranza è reato, anche se non è accompagnato da alcuna violenza: perché la legge in materia è finalizzata ad una tutela preventiva, tipica dei reati di pericolo...
Fabi, First Cisl, Fisac Cgil e Uilca bocciano senza mezzi termini l’intenzione di riaprire i termini delle due sanatorie al 31 luglio proposta dalla Lega con un emendamento al decreto crescita...
Via libera alla possibilità di nominare un amministratore di sostegno per far valere il diritto di rifiutare alcune terapie, anche quando si tratta di cure-salva-vita. La Cassazione...
L’omicidio aggravato non assorbe il reato di stalking. Partendo da questo principio la Cassazione (sentenza 20786) annulla la decisione con la quale la Corte d’Appello aveva ridotto...
La revoca e il rifiuto del riconoscimento dello status di rifugiato (anche se per motivi di sicurezza dello stesso Stato ospitante) non producono l’effetto di privare una persona, che abbia fondato timore di essere perseguitata nel suo paese di origine, né dello stesso status di rifugiato né dei diritti che la Convenzione di Ginevra ricollega a tale status...